Pubblicato il

Quanto costa un caffè decaffeinato

Caffè Folgers decaffeinato amazon

Il caffè decaffeinato ha spesso una cattiva reputazione nel mondo del caffè. Per molti bevitori di caffè, i processi utilizzati per privare i chicchi del loro contenuto di caffeina hanno un effetto molto infame e indesiderato: sacrificare il gusto e il sapore dei chicchi di caffè normali.

Se è vero che ci sono molti marchi di caffè che non rendono un buon servizio al caffè decaffeinato, noi di Coffee Direct siamo orgogliosi che questo non sia il caso. Utilizzando due metodi diversi per rimuovere il contenuto di caffeina dai nostri chicchi, offriamo tostature decaffeinate meravigliosamente ricche e ricche di sapore che rivaleggiano con qualsiasi chicco di caffè.

Come suggerisce il nome, questo processo di decaffeinizzazione proviene dalla Svizzera. Senza l’uso di sostanze chimiche e conservando il sapore del chicco, il processo Swiss Water Process è un modo superlativo per eliminare la caffeina dal caffè normale.

Per cominciare, i chicchi di caffè verde crudi vengono immersi in acqua calda per rimuovere il 99,9% della caffeina. Questo liquido viene poi trattato attraverso un filtro a carboni attivi per rimuovere la caffeina, lasciando un liquido aromatizzato e privo di caffeina. Infine, i chicchi vengono immersi in questo liquido per assorbirne l’aroma, ottenendo un caffè decaffeinato al 100% privo di sostanze chimiche ma ancora ricco di sapore.

Il decaffeinato è più economico del caffè?

Perché il caffè decaffeinato è più costoso di quello normale? La risposta semplice è che il decaffeinato è più costoso da produrre rispetto al caffè normale e viaggia più a lungo.

Quanto costa una tazza di caffè decaffeinato?

Sebbene il processo di decaffeinizzazione rimuova almeno il 97% della caffeina, praticamente tutti i caffè decaffeinati ne contengono ancora circa 7 mg per tazza da 236 ml.

Caffè istantaneo decaffeinato Folgers

Non sanno che il decaffeinato è spesso sovvenzionato in parte dai bar e, il più delle volte, i bar dovrebbero far pagare ancora di più il caffè decaffeinato, ma cercano di attutire il colpo assorbendo parte dei costi.

Per far funzionare le economie di scala, la decaffeinizzazione avviene su vasta scala e spesso deve essere spedita da un continente a un altro continente per essere decaffeinata e poi spedita nel continente che consuma effettivamente il caffè.

Il processo di decaffeinizzazione meno costoso, il processo di decaffeinizzazione al cloruro di metilene, è decaffeinizzato fino a un livello di assenza di caffeina del 96-97% e consiste nell’utilizzo di un solvente chiamato cloruro di metilene per rimuovere la caffeina dai chicchi di caffè.

Il più costoso dei metodi a solvente, considerato più naturale della decaffeinizzazione con cloruro di metilene perché può utilizzare i sottoprodotti della lavorazione della canna da zucchero, anche questo processo utilizza l’acetato di etile come solvente per rimuovere la caffeina dai chicchi di caffè.

Nella fascia media in termini di costi, il contenuto di caffeina del processo CO2 Decaf non è chiaro – non riusciamo a trovare informazioni sulla quantità di caffeina presente nel caffè decaffeinato con processo CO2. Spesso chiamato processo “acqua frizzante”, utilizza la CO2 per rimuovere la caffeina dai chicchi di caffè verde invece di un solvente chimico.

Caffè decaffeinato Walmart

“Il caffè decaffeinato è come una prostituta che vuole solo coccole”. Come molte citazioni su Instagram, anche questa è scritta con un font sans serif e ha l’aspetto di un’immagine in bianco e nero che è stata postata e ricondivisa decine di volte. Sotto di essa si trovano gli hashtag #CaffeineAddict, #WorkingMomLife e l’ultimo, #DeathBeforeDecaf.

Si tratta dell’estremità più offensiva di uno spettro composto da migliaia di citazioni relative al caffè su Instagram che implicano che il poster preferirebbe letteralmente morire prima di bere una bevanda mattutina che non contenga caffeina. Si va dal tenero (“Ma prima il caffè”) all’autoironico (“Mi dispiace per quello che ho detto prima di prendere il caffè”) fino al vagamente minaccioso (“Bevo caffè per proteggerti” o “Il caffè: una sostanza magica che trasforma ‘lasciami in pace o muori’ in ‘buongiorno, tesoro!'”).

Ci sono meme sul caffè per le mamme, meme sul caffè per i CrossFitters, per gli imprenditori, persino per i marketer multilivello. Scorrendo gli hashtag sul caffè su Instagram, si comincia a sospettare che il mondo intero sia tenuto insieme da un’unica sostanza, e che l’America funzioni davvero con Dunkin’.

Caffè decaffeinato in vendita vicino a me

Se state cercando di ridurre l’assunzione di caffeina, potreste chiedervi quanta ne contiene il caffè decaffeinato. Prima di tutto: decaffeinato non significa privo di caffeina. Il caffè decaffeinato viene privato del 97% del suo contenuto di caffeina, ottenendo un infuso che contiene 6-6,6 mg di caffeina per porzione da 8 once (rispetto ai circa 95 mg di caffeina di un normale caffè da 8 once). In piccole dosi, la quantità di caffeina nel caffè decaffeinato è trascurabile, tuttavia è importante notare che il caffè decaffeinato non è privo di caffeina.

Cominciamo dal modo in cui il processo di tostatura influisce sui livelli di caffeina. Tutti i chicchi di caffè tostati contengono la stessa quantità di caffeina, ma quando un chicco viene tostato, la sua densità cambia. Più a lungo un chicco viene tostato, più il suo colore diventa scuro, il suo peso più leggero e le sue dimensioni più grandi.

Se si misura il volume con un misurino da caffè in grani, i chicchi di tostatura chiara sono più piccoli e più densi, il che si traduce in un maggior numero di chicchi per misurino. Al contrario, un misurino di chicchi di caffè a tostatura scura, che sono più grossi, darà luogo a un numero inferiore di chicchi per misurino. Poiché i livelli di caffeina rimangono invariati nonostante il tempo di tostatura, il misurino con più chicchi (quelli chiari) avrà più caffeina.