Pubblicato il

Come eliminare il calcare dalla macchina del caffè

Decalcificazione della macchina da caffè con aceto

Non c’è niente di peggio che spendere centinaia di dollari per una macchina da caffè e vedere i depositi bianchi di calcio accumularsi sulla macchina. Per fortuna ci sono diversi modi per rimuovere questi accumuli e mantenere la macchina da caffè in condizioni ottimali!

L’accumulo di calcio può essere rimosso da caffettiere e caffettiere utilizzando prodotti di uso quotidiano come aceto, succo di limone, bicarbonato di sodio e acqua ossigenata. Mescolateli con acqua, lasciate riposare la soluzione o fate qualche ciclo nella macchina da caffè per sciogliere il calcio in 20 minuti o meno.

L’accumulo di calcare nella caffettiera rovina il gusto dei chicchi di caffè pregiato e riduce la durata della macchina. Pulire la caffettiera una volta al mese vi aiuterà a prolungarne la vita e a ottenere un caffè dal gusto eccellente. Ecco alcuni dei modi più rapidi per mantenere la macchina in condizioni ottimali.

Il modo più semplice per rimuovere i depositi di calcio da una caffettiera è preparare una miscela di aceto bianco. Iniziate pulendo la caffettiera, svuotando il cestello del filtro e lavando accuratamente la caraffa con acqua calda.

Come decalcificare una macchina da caffè

Una corretta decalcificazione e manutenzione della macchina da caffè è fondamentale per la sua durata e per la qualità del caffè che eroga. Tutte le macchine da caffè con serbatoio d’acqua accumulano depositi di calcare e calcio nei loro componenti di riscaldamento, come l’elemento, il termoblocco e le tubature. La domanda che rimane è: Cosa utilizzare per una corretta decalcificazione? E posso usare l’aceto per decalcificare la mia macchina da caffè?

Il calcare deriva dai depositi di calcio e minerali presenti nell’acqua, soprattutto in quella comunale. Questo accumulo si forma sulle parti interne della macchina da caffè, causando una scarsa prestazione della macchina. Il caffè, più freddo e dal gusto più scadente, è la conseguenza di queste scarse prestazioni.

Esistono modi per ridurre al minimo la quantità di calcare che si forma all’interno della macchina da caffè. Ad esempio, si può considerare l’utilizzo di acqua fresca filtrata nella macchina, in quanto mantiene l’accumulo al minimo, per saperne di più clicca qui. Tuttavia, la soluzione migliore e unica per prevenire e soprattutto rimuovere il calcare è una decalcificazione corretta e regolare.

Decalcificazione della macchina da caffè tassimo

Il modo migliore per decalcificare la macchina da caffè è utilizzare una polvere decalcificante, come questa di Biocaf o Urnex. Per la pulizia della macchina da caffè, si consiglia anche di utilizzare una polvere detergente, in grado di rimuovere i residui di olio di caffè più ostinati che possono irrancidire e macchiare la caraffa.

Una volta ho avuto una macchina per il caffè a goccia che è morta mentre cercava di far passare l’acqua attraverso la sua testina di spruzzatura, che si è guastata, emettendo invece solo vapore. I miei genitori lo usavano da anni e quando me lo regalarono per il mio primo appartamento al college, non mi aspettavo la sua fine. Inoltre, non avevo mai considerato il cambiamento della qualità dell’acqua dal Minnesota a Chicago, IL.

La maggior parte dell’acqua degli Stati Uniti è acqua dura, proveniente da laghi, fiumi e pozzi, il che significa che contiene alti livelli di vari minerali, tra cui i due principali responsabili dell’accumulo di calcare: magnesio e calcio. È per questo che il vostro rubinetto è sporco, il soffione della doccia sembra incrostato e la vostra macchina da caffè di seconda mano si è rotta in un martedì mattina a caso.

Le caffettiere riscaldano l’acqua in piccole quantità per portarla dal serbatoio alla testina, e più alto è il contenuto di minerali nell’acqua, più se ne lascia dietro una parte dell’acqua che si trasforma in vapore. Questo si trasforma nel temuto “calcare”, che può intasare le macchine da caffè dalla caldaia alla testina di erogazione.

Decalcificatore per macchine da caffè tesco

L’accumulo di calcare non è solo sgradevole da vedere, ma può anche corrodere gli elementi interni del bollitore e depositarsi nell’acqua, rendendo il tè o il caffè leggermente gessoso. Non è l’ideale. Consultate la nostra guida su come decalcificare il bollitore in modo corretto e veloce.

Il calcare è quel deposito duro e gessoso che si forma all’interno di bollitori, macchine da caffè, caldaie e tubature della cucina e del bagno. È sempre più visibile sull’acciaio inossidabile e sulle parti metalliche, ma si possono trovare residui di calcare anche sulle stoviglie lavate con acqua calda e persino sul bucato pulito.

Il calcare è il risultato dell’accumulo di minerali di calcio e magnesio lasciati dall’evaporazione dell’acqua dura. Il calcare è più diffuso dove l’acqua è riscaldata perché il carbonato di calcio è meno solubile nell’acqua calda. Per questo motivo il calcare si trova più comunemente nei bollitori, negli scaldabagni, intorno ai rubinetti e alle rubinetterie e nelle tubature di casa. L’accumulo di questo calcare nel tempo può influire sulle prestazioni e sulla durata di vita degli elettrodomestici e delle tubature, oltre che sul sapore dell’acqua.